giovedì 5 novembre 2009

Un cimitero su Facebook

Il social network in blu non fa distinzione tra utenti vivi o morti: nascono così i primi account Facebook commemorativi nei quali viene celebrata la memoria del caro estinto. Fino a poco tempo fa la morte di un utente iscritto causava un semplice congelamento del suo profilo che però restava attivo a tutti gli effetti. Adesso invece è possibile per gli amici del defunto richiedere il blocco dell'account (basta dimostrare di essere amici stretti e, ovviamente, che l'utente in questione sia morto davvero) in modo tale che sarà impossibile fare Facebook login con nome utente e password del caro estinto. La bacheca in questo modo diventerà un vero e proprio cimitero virtuale nel quale gli utenti di passaggio potranno leggere messaggi o lasciare commenti.

Nessun commento:

Posta un commento