lunedì 15 febbraio 2010

Google Buzz ce la può fare contro Facebook?

Secondo molti la risposta è no.
"Google Buzz è mortalmente noioso. Non fatale per gli utenti, ma per Buzz stesso."

Il messaggio sembra chiaro, Google deve fare qualcosa di meglio per salvare il futuro dell'anti-Facebook

Secondo alcuni i 4 punti principali da cambiare in Buzz sarebbero i seguenti:


1. Aggiungere un pulsante mute.

Se si segue qualcuno su Buzz che ha una miriade di seguaci e malauguratamente si è commentato un post, le notifiche che arriveranno sulla posta Gmail ci sobbarcheranno di lavoro inutile per cancellarle.

Buzz ha attualmente una funzione di mute, sulla destra di ogni post. Funziona se non hai commentato. Se hai commentato, i messaggi continuano a riapparire comunque. 

2. Fare Filtri "Buzz-compatibili". 

I filtri di Gmail supportano solo parzialmente Buzz. Sarebbe utile poter separare e filtrare i post provenienti da utenti Buzz da quelli da utenti Twitter.

3. Postare foto e posizione contemporaneamente. 

Su un iPhone, si può postare una foto di Buzz, oppure si può inviare la propria posizione come parte del tuo post Buzz, ma non entrambe.

4. Aggiungere una vista in ordine cronologico. 

Twitter ad esempio ha tutto rigorosamente in ordine cronologico.
Buzz utilizza invece l'approccio Facebook. A volte può essere comodo. Ma con discorsi molto lunghi dove ci sono molti commenti, è una perdita di tempo andare fino in fondo al post per vedere il commento più recente. 

Google dovrebbe aggiungere un pulsante che permette il cambio su Buzz della vista cronologica, in modo da poter vedere i commenti nell'ordine in cui è più comodo.

Nessun commento:

Posta un commento