mercoledì 10 febbraio 2010

Google Buzz, l'alternativa a Facebook?

Google e Facebook sono in rotta di collisione nel mercato sempre più competitivo per i servizi di social networking.

Martedì scorso, Google ha introdotto un nuovo servizio chiamato Google Buzz per gli utenti del suo servizio Gmail che potranno condividere aggiornamenti, foto e video. Il servizio sarà in concorrenza con siti come Facebook e Twitter.

I legami sottoscritti da tali reti sociali con terzi (vedi accordo con Bing per Facebook) rischiano di indebolire la posizione di Google come strumento principale di navigazione su Internet. 

D'altronde Facebook prevede di annunciare per mercoledì un miglioramento della chat sul suo sito, consentendo di essere integrato in altri servizi come AIM, AOL, che sono tra i più popolari negli Stati Uniti. 

Buzz è il tentativo più audace di Google di costruire una rete sociale in grado di competere con Facebook e Twitter. Il servizio è integrato in Gmail che ha già 176 milioni gli utenti.

Come altri servizi sociali, Buzz consente agli utenti di inviare aggiornamenti sullo stato che includono testo, foto da servizi come Google Picasa e Flickr di Yahoo, video da YouTube, e messaggi da Twitter. Gli analisti dicono che molte delle sue caratteristiche imiteranno quelle di Facebook. 

Facebook ha reagito con cautela al nuovo servizio. "Non abbiamo ancora avuto la possibilità di utilizzare Google Buzz," dice Larry Yu, portavoce di Facebook, in un messaggio di posta elettronica. "In generale, siamo di supporto alle tecnologie che aiutano a rendere il Web più sociale e il mondo più aperto, ed è interessante vedere come Google Buzz progredisce nel tempo". 

Nessun commento:

Posta un commento