martedì 27 aprile 2010

Denuncia madre per Facebook login coi suoi dati

Lane è un ragazzo di 16 anni il quale, dopo avere scoperto che la madre Denise aveva effettuato il login a Facebook utilizzando nome utente e password suoi, non ha esitato a denunciarla per violazione della privacy. Coi dati del Facebook login si era letta tutti i messaggi lasciati dal ragazzo in rete nonchè era venuta a conoscenza delle bravate fatte dal figlio in automobile e dei litigi con la fidanzata. Dopo aver scoperto tutto ciò, non paga, ha pensato bene di impedire a Lane di accedere a Facebook cambiando la password di login. Irritato da tutto ciò, il ragazzo ha ben pensato di denunciarla, cosicchè tra 1 mese dovranno essere sentiti entrambi dal giudice che deciderà se il diritto alla privacy di un ragazzo ha la meglio sul dovere di un genitore di controllare il proprio figlio minorenne. La vicenda lascia molto da pensare, ed il lavoro del giudice non sarà affatto semplice, ma probabilmente i rapporti tra mamma e figlio non erano affatto buoni, e la madre, riuscendo a trovare la password di Facebook del figlio è anche riuscita a leggere i messaggi personali, le email, e supponiamo anche qualche foto intima con la sua ragazza... Ancora da spiegare come abbia fatto a scoprire la password, ma il fatto che l'ha cambiata non gioca di certo a suo favore!

giovedì 22 aprile 2010

Facebook Login, guida alla registrazione di un nuovo account

Scopri come effetturare la tua prima facebook login

Facebook non perde un colpo. Ogni giorno nuovi iscritti e nuovi gruppi. Ma tu sei iscritto su Facebook? Non sei iscritto a facebook e vuoi effettuare la tua Facebook login? Oppure hai effettuato la tua Facebook login?

Se non sai come effettuare la tua facebook login, lo spieghiamo noi.

Iniziamo col dire che la registrazione è gratuita ed i dati di base sono essenzialmente pochi. Se non avete già un'account di Facebook recatevi nella home di facebook.com e selezionate la lingua italiana oppure linkate sul seguente url : facebook login.

Durante la registrazione su facebook vi verranno chiesti dei dati obbligatori :

Dati necessari per effettuare la prima Facebook login

  1. nome
  2. cognome
  3. indirizzo e-mail
  4. password
  5. sesso
  6. data di nascita

In seguito nella pagina di conferma è visualizzato un codice di sicurezza composto da un codice alfanumerico che bisogna copiare nel campo sottostante.

Questi metodi di login che prevedono di inserire un codice di conferma, servono per evitare registrazioni da parte di spider, poiché gli spider non sono in grado di leggere queste stringhe con certezza, per cui possono registrarsi soltanto persone fisiche.

Il sistema invia un’e-mail di conferma, cliccandoci sopra, l’account viene attivato.

Ora potete effettuare la vostra Facebook login !

Link utili tema facebook login

  1. Facebook login
  2. Home page di Facebook
[fonte: onlinetutorial.it]

lunedì 19 aprile 2010

Login Facebook: FB login e monetizzazione

TEST: {La prima fonte di entrate per Facebook è la pubblicità online sul web, un fatturato raggiungendo 350.000.000 dollari solo nello scorso 2009, single, ma svolgono un ruolo importante i beni virtuali, la pubblicità del marchio "Facebook" e "Facebook Login" e la partnership con la Microsoft di Bill Gates. Chi ha detto che le reti sociali non sono monetizzanti e pagano poco? Come dominio la società privata, il sito di Mark Zuckerberg, non ha l'obbligo per legge di rendere pubblico il suo guadagno, ma alcuni analisti hanno stimato che il 2010 avrebbe portato social media nelle tasche di 710 milioni di dollari a fronte di 400 milioni di login effettuati. Il segreto è saper fare le scelte giuste e Facebook sembra aver avviato il giusto camminamento, quello che porta a 1 miliardo di dollari. Il fatturato dato dai 400.000.000 di utenti che effettuano FB login nel mondo salirà drammaticamente secondo quanto riportato da tante voci che circolano sul web. Dopo il rilascio aumentato a 64 lingue, sembra quindi un altro record per il più popolare social network della rete, in un record 2010 per la creazione di Mark Zuckerberg. La nuova partnership con www.google.com per le ricerche web potrebbe essere un grande impulso al traffico sulle pagine Facebook e fare miliardi di giro d'affari ancora più stretta. Ecco perché dobbiamo scegliere con cura i suoi alleati.}

Spiati anche prima del Facebook Login grazie al pulsante "I Like"

Facebook avrebbe in cantiere un nuovo sistema per monitorare il comportamento dei suoi utenti quando visitano altri siti internet, in modo da inviare loro messaggi pubblicitari altamente mirati. Lo riporta, citando alcune fonti interne, il Financial Times, secondo cui la mossa potrebbe sollevare una nuova ondata di critiche in merito alla privacy.

Alla conferenza con gli sviluppatori in programma mercoledì 21 aprile a San Francisco, Facebook sarebbe pronta a svelare un pulsante per condividere i contenuti, pensato per essere inserito sui siti web. Gli utenti potranno usarlo per segnalare le pagine elettroniche che più gradiscono quando navigano in rete.

I contenuti di queste pagine saranno raccolti, e serviranno per inviare inserzioni pubblicitarie mirate all’utente una volta che avrà fatto ritorno sul sito di Facebook. Il cambiamento è considerevole. Per distribuire la pubblicità, infatti, finora il social network si è basato soltanto sui dati contenuti nel profilo degli utenti, come l’età, il sesso e la città di residenza. Con le nuove informazioni a disposizione, la società potrà inviare inserzioni in un modo ritenuto più efficace, grazie alla pubblicità cosiddetta “comportamentale” che è già ampiamente usata da internet company come Google.

[fonte: blitzquotidiano.it]

giovedì 8 aprile 2010

Sconsy querela una ragazza 25enne su Facebook

Anna Maria Barbera, celebre cabarettista di Zelig che ha portato sul palco la figura di Sconsolata, ha querelato una ragazza-fake che utilizzava il suo nome e la sua foto su Facebook. La 25enne ragazza di Guagnano, nei pressi di Lecce, si è registrata al social network ed effettuava il login col nome dell'attrice, ma tale gioco ora rischia di costarle davvero caro: è infatti indagata per il reato di sostituzione di persona!!! Ma non bastava disabilitare l'account incriminato? Con tutti i fake dei personaggi più o meno famosi che circolano su Facebook di questi tempi...

giovedì 1 aprile 2010

Facebook Login, lucciole per lanterne

E' innegabile, internet ed il web 2.0 sono nelle mani di Google. Ecco perchè qualunque gestore di sito o blog esegue analisi approfondite per risultare più in alto possibile in determinate keywords. E' il caso di Facebook Login che, da alcuni mesi, sembra essere lo strumento principale per portare nuove visitatori ai propri lidi, nemmeno fossero delle mitologiche sirene che attraggono i naviganti del web. In questo caso, Google Insight for Search è uno strumento primario per trovare le keywords sulle quali darsi battaglia a colpi di post. Nel nostro caso, non sembra bastare il titolo del blog identico o quasi alla chiave di ricerca, Facebook Login, anche nella sua forma più abbreviata "FB Login" non raccoglie abbastanza consensi e rank relativo, quindi è indispensabile ingegnarsi in qualche modo.
Il problema che si presenta è che purtroppo le due keywords sono terribilmente inflazionate, quindi bisogna per lo meno scrivere un post abbastanza lungo contenente link sia a Facebook che citazioni del classico Facebook Login, ma ciò non potrebbe bastare... Infatti, come tutti ben sanno, l'algoritmo alla base del gigante dei motori di ricerca è ben conscio dei trucchi che vengono utilizzati di solito da blogger più o meno privi di scrupoli per posizionarsi in prima pagina, e, nonostante ciò, gli ingegneri di Mountain View lavorano giorno e notte per migliorare ulteriormente le euristiche che distinguono le rilevanze "vere" dai tentativi di ottimizzazione ad uso e consumo del solo motore di ricerca. Ma questo è un altro discorso che magari approfondiremo più avanti.
Siamo così giunti alla fine del secondo post riguardo le ricerche di Google, ed in buona sostanza, la pagina di Facebook login non è certamente questa indicata ma è raggiungibile da qui clickando nel link in neretto/grassetto sotto al titolo dell'articolo... Se poi sarà un successo e risulterà utile per migliorare la visibilità di fb-login nella blogsfera, beh, tanto meglio ;)