giovedì 1 aprile 2010

Facebook Login, lucciole per lanterne

E' innegabile, internet ed il web 2.0 sono nelle mani di Google. Ecco perchè qualunque gestore di sito o blog esegue analisi approfondite per risultare più in alto possibile in determinate keywords. E' il caso di Facebook Login che, da alcuni mesi, sembra essere lo strumento principale per portare nuove visitatori ai propri lidi, nemmeno fossero delle mitologiche sirene che attraggono i naviganti del web. In questo caso, Google Insight for Search è uno strumento primario per trovare le keywords sulle quali darsi battaglia a colpi di post. Nel nostro caso, non sembra bastare il titolo del blog identico o quasi alla chiave di ricerca, Facebook Login, anche nella sua forma più abbreviata "FB Login" non raccoglie abbastanza consensi e rank relativo, quindi è indispensabile ingegnarsi in qualche modo.
Il problema che si presenta è che purtroppo le due keywords sono terribilmente inflazionate, quindi bisogna per lo meno scrivere un post abbastanza lungo contenente link sia a Facebook che citazioni del classico Facebook Login, ma ciò non potrebbe bastare... Infatti, come tutti ben sanno, l'algoritmo alla base del gigante dei motori di ricerca è ben conscio dei trucchi che vengono utilizzati di solito da blogger più o meno privi di scrupoli per posizionarsi in prima pagina, e, nonostante ciò, gli ingegneri di Mountain View lavorano giorno e notte per migliorare ulteriormente le euristiche che distinguono le rilevanze "vere" dai tentativi di ottimizzazione ad uso e consumo del solo motore di ricerca. Ma questo è un altro discorso che magari approfondiremo più avanti.
Siamo così giunti alla fine del secondo post riguardo le ricerche di Google, ed in buona sostanza, la pagina di Facebook login non è certamente questa indicata ma è raggiungibile da qui clickando nel link in neretto/grassetto sotto al titolo dell'articolo... Se poi sarà un successo e risulterà utile per migliorare la visibilità di fb-login nella blogsfera, beh, tanto meglio ;)

Nessun commento:

Posta un commento