mercoledì 14 luglio 2010

Facebook a pagamento, la risposta dal blog ufficiale

Qualcuno di voi, forse, sarà ormai stanco di sentirselo ripetere, ma quella contro le false news è diventata una sorta di battaglia personale. In particolare, ci preme sfatare – al di là di ogni ragionevole dubbio – la bufala dell’anno, quella a cui ancora moltissime persone credono e che si ostina a sostenere che presto Mark Zuckerberg & Co annunceranno il passaggio a Facebook a pagamento da domani.

Questa è la dicitura che spesso ritroviamo negli articoli, solo che questo fantomatico “domani”, poi, non arriva mai; eppure la notizia è talmente radicata nella testa di alcuni utenti che lo staff di Facebook è stato costretto all’ennesima smentita – diffusa tramite il suo blog ufficiale – in cui si legge a chiare lettere che mai e poi mai esisterà un Facebook a pagamento.

Ma come fa lo staff di Facebook ad essere così certo che non cambierà mai idea in merito alla questione?

Perché sarebbe la peggiore scelta di marketing possibile e – se sono arrivati dove sono arrivati – quelli di Facebook non sono certo degli sprovveduti in quanto a strategie pubblicitarie.

La compagnia desidera così tanto che gli utenti siano assolutamente certi di questo che ha – addirittura – modificato in la schermata di presentazione che compare ogni qual volta ci si accinge ad effettuare la registrazione a Facebook. Prima di stamane, la dicitura che accompagnava l’invito alla registrazione era: Sign up, It’s free – ovvero Iscriviti, è gratuito.

Ora, invece, la dicitura recita: Sign up, It’s free (and always will be) – ovvero, Iscriviti, è gratuito (e lo sarà sempre).

Speriamo che l’aggiunta di questa ulteriore specificazione sia d’aiuto perché le voci dell’arrivo di Facebook a pagamento da domani vengano zittite una volta per tutte.

[fonte: ciaoblog.net]

Nessun commento:

Posta un commento