martedì 30 novembre 2010

Bush intervistato su Facebook

All’ex Presidente George W. Bush piacciono i social media, specialmente adesso nel pieno della campagna promozionale del suo libro “Decision Points” uscito in libreria il mese scorso. Lunedì si è fatto intervistare dal ventiseienne Mark Zuckerberg, il direttore generale di Facebook, su Facebook Live , il canale in streaming del social network.

“Perché ha deciso di apparire su Facebook?” ha chiesto Zuckeberg

“Perché ci sono moltissime persone che seguono Facebook e io sto cerncando di vendere il mio libro” ha detto Bush in tutta sincerità, aggiungendo che ai suoi occhi il social network è molto interessante perché si stratta della realizzazione del sogno personale di Zuckerberg attraverso un progetto che dà lavoro a moltissime persone. “E poi quando si tratta di marketing io mi faccio sempre avanti senza alcuna vergogna”. Bush ha poi continuato raccontando il suo rapporto con la tecnologia. “Quando mi sono trasferito da Washington a Dallas sono diventato un tipo da Blackberry, ma adesso sono un tipo da iPad”.

“Che canzoni ascolta sul suo iPod?”

“Non lo uso più, quando vado in bici mi piace ascoltare il cinguettio degli uccelli, anzi no, non è vero, ora ho caricato “Decision Points” sul mio iPod”.

Parlando di argomenti più seri Bush ha ribadito di non volere attaccare pubblicamente Obama e di apprezzare la sua politica in Afganistan.
Ha poi commentato sulla recente apparizione di oltre 250 mila documenti del Dipartimento di Stato americano comparsi sul sito WikiLeaks . “Le fughe di notizie sono molto pericolose, i responsabili devo essere perseguiti penalmente.”

A metà trasmissione circa 6500 persone erano connesse a Facebook Live per seguire l’intervista. Da remoto gli spettatori potevano anche fare domande all’ex Presidente.

Bush ha salutato il suo pubblico con una battuta: “Se mi incontrate all’aeroporto, spero che mi salutiate con tutte le cinque dita, ma se non lo fate non sarete i primi. Comunque sono un tipo alla mano

[fonte: america24.com]

Nessun commento:

Posta un commento