venerdì 19 novembre 2010

Il Gorilla del Crodino su Facebook

Amici di Facebook, vi sarete sicuramente accorti che il 15 novembre ha debuttato, sul profilo Crodino Crazy Factory, A un pelo dalla victoria, la prima branded entertainment serie in Italia ad essere veicolata attraverso i social network. I protagonisti dei social webisode sono Victoria Cabello e Il Gorillone, coppia fissa anche degli spot pubblicitari televisivi della nota bevanda tutta italiana.

In Italia la strategia di branded entertainment sembra essere una delle leve del web marketing in maggiore espansione. Ovviamente non è così nuova per gli addetti ai lavori; negli Stati Uniti questa tipologia di brand strategy è stata sviluppata da anni e quindi ampiamente diffusa, dando vita a prodotti web tra i quali The Hire (BMW), Life on board (Volvo), Easy to Assemble (Ikea).
Le web series non sono altro che una forma seriale distribuita attraverso Internet, costituita da singoli episodi molto brevi (webisode), dai contenuti adatti a una fruizione non troppo impegnativa, fugace e veloce. Gli obiettivi di marketing rimangono comunque immutati, e cioè:

  • fidelizzare i propri clienti
  • costruire un brand con un’identità forte
  • rafforzarne il posizionamento.


Tali prodotti audiovisivi sostengono l’opportunità per l’impresa di proporre contenuti con valore informativo e di intrattenimento, al fine di attrarre, coinvolgere e affascinare i consumatori e di sviluppare in loro un maggiore livello di consapevolezza del valore della marca, nonché un crescente senso di identificazione e di attaccamento alla marca stessa (consumer engagement).
E proprio la marca si eleva a vera e propria protagonista del contenuto proposto.
Nel 2005 all’Advertising Financial Management Conference il branded entertainment viene definito dall’esperto Duggan come:
the convergence of the advertising and entertainment industries, where a brand message is integrated within an appropriate context as part of the interaction. Branded entertainment, also known as branded content or advertainment, is an entertainment-based vehicle that is funded by and complementary to a brand’s marketing strategy. The purpose of a branded entertainment program is to give a brand the opportunity to communicate its image to its target audience in an original way, by creating positive links between the brand and the program.

Per le imprese le strategie di branded entertainment offrono la capacità di creare una forte connessione emozionale tra la marca e il consumatore, la possibilità di associare il brand con un contenuto rilevante per il consumatore, l’opportunità di affermare una significativa affinità di marca con uno specifico target group.

Quindi il branded entertainment non è semplicemente la pubblicità di un prodotto; è un riflesso della personalità del marchio pubblicitario, un’integrazione del brand all’interno di contenuti online e di intrattenimento attraverso siti di social networking, blog, videogame online e, in misura crescente, il contenuto user generated.

Le strategie innovative di branded entertainment, oltre che rappresentare un’alternativa all’advertisement tradizionale, non fanno che rafforzare l’identità di marca, fondamentale per la fidelizzazione dei clienti e suscitare non poca curiosità della clientela potenziale.

Il brand entertainment può rappresentare una via per costruire un nuovo rapporto tra impresa e consumatore?

[fonte: marketingarena.it]

Nessun commento:

Posta un commento