lunedì 6 dicembre 2010

Yara Gambirasio, video ritrovamento del corpo della ragazza non cascateci!

I link-like-jackers non sembrano guardare in faccia nessuno: Yara Gambirasio inclusa. La bambina scomparsa il 26 novembre scorso è vittima inconsapevole di una pagina su Facebook acchiappa-like (le foto del ritrovamento del corpo di Yara Gambirasio), una specie di bufala come era capitato per Sarah Scazzi nonchè per altri video shock pubblicati su Facebook ma che portavano a pagine che non mostravano proprio nulla. Stavolta siamo dinnanzi ad uno scherzo di cattivissimo gusto, e gli ideatori dovrebbero solo vergognarsi nell'incitare a premere sul bottone del Mi Piace e di condividere il link coi propri amici pur di vedere Yara. Mi raccomando, non cascateci assolutamente e non fate click sulla pagina per vedere il video di Yara Gambirasio mi raccomando!

5 commenti:

  1. Si dovrebberi vergognare anche i giornalisti che diffondono le notizie prima di verificarne la fondatezza. Non hanno fatto altro che scatenare l'odio razzistico.

    RispondiElimina
  2. allora voi che avete ucciso yara sicuramente starete leggendo.Cani!vergognatevi di quello che avete fatto perche se avessi voi tra le mie mani vi avrei fatto capire quello che avete fatto a yara su di voi quindi crepate.voi genitori di yara mi dispiace tanto per vostra figlia e che riposi in pace

    RispondiElimina
  3. in che razza di mondo stiamo vivendo..qst nn e piu una vita,qst e diventata una guerra civile aperta a tt..che male potrebbe mai fare una bambina di 13 anni..Voi che vi siete permessi di strapparle la vita,voi che nn avete avuto pieta' nel momento dell'omicidio..nammeno un cane si ammazza cosi.Dovete pagare ameramente,nn vi auguro la morte ma vi auguro di vivere giorno dopo giorno facendovi soffrire cosi cm avete ftt soffrire qst piccolo angelo...ciao piccola yara magari un giorno c'incontreremo..un bacio..L'ITALIA TI E VICINA

    RispondiElimina
  4. Un'alro angelo andato in cielo troppo presto

    RispondiElimina
  5. Non sono madre e in questo momento con tutte le brutture che si sentono ,nè sono felice,mi dispiace tantissimo per questa mamma che ha perso una figlia in un modo barbaro.Mi auguro che almeno sia resa giustizia e invito gli inquirenti a cercare frà le conoscenze della ragazzina perchè a parer mio l'assasino è molto vicino agli ambienti sportivi.

    RispondiElimina