venerdì 29 aprile 2011

Matrimonio William e Kate diretta streaming

Un matrimonio, quello di William e Kate, che fa il paio con la prossima beatificazione in diretta web di Papa Woytjla: più che una celebrazione è a tutti gli effetti un evento mediatico al quale parteciperà, tramite Facebook, YouTube e con collegamenti televisivi in diretta da parte delle troupe di mezzo mondo, circa 2-2.5 miliardi di persone. A Londra stanno affluendo milioni di turisti e le misure di sicurezza eccezionali per evitare qualunque gesto folle in diretta mondiale si sprecano. Per chi volesse avere la tranquillità di seguire lo streaming del matrimonio tra il Principe William e Kate Middleton, saranno a breve resi noti i link ai siti che trasmettono la diretta delle nozze reali tra i canali YouTube più o meno ufficiali e Facebook, ma anche Twitter. Restate connessi...

martedì 26 aprile 2011

Angelica Alba e Miky Falcicchio, è amore!

Mister Italia ed Angelica Alba: sembra essere scoppiato l'amore tra Miki Falcicchio, ex Mr. Italia 2010 e la giunonica Angelica, ex corteggiatrice tutta curve di Uomini e Donne su Canale 5 e protagonista di un calendario sexy in uscita a settimane, per non parlare della sua partecipazione a Miss Maglietta Bagnata (urka!!!). L'amore sarebbe sbocciato ad una festa di compleanno di un loro amico comune, dove sono stati visti appiccicati l'uno all'altra ad amoreggiare. E si vocifera che Angelica e Miky saranno entrambi partecipanti di un prossimo reality show... Intanto l'ascesa mediatica su Facebook di Angelica Alba non è così rapida come ci si poteva aspettare: solo 515 fan della pagina facebook.com/pages/Angelica-Alba/174079452613765, aperta per fare fronte al limite delle amicizie dei profili (facebook.com/angelica.albabis e facebook.com/angelica.alba.ufficiale, per chi volesse chiedere l'amicizia) e probabilmente inflazionate dalle decine di pagine semi-ufficiali dedicate alle curve di Angelica nonchè dai numerosi profili clone, mentre Miki su FB raggiunge quota 6.000 fan all'indirizzo facebook.com/MikyFalcicchioPAGINAUFFICIALE.

martedì 19 aprile 2011

Facebook commessa picchiata a Le Iene, video flash mob

Se avete visto la puntata de Le Iene della settimana scorsa relativa alla confessione del pestaggio di una commessa di un negozio di intimo del centro commerciale la Bufalotta - Porte di Roma, di sicuro sarete rimasti shockati. Su Facebook è intanto stato organizzato il gruppo con tanto di flash mob per sabato 16 alle 4 di pomeriggio davanti al punto vendita incriminato: "Tutti uniti contro Vera Emilio, difendiamo Sara" ha sortito il suo effetto, tant'è che Calzedonia, il gruppo di negozi di abbigliamento e intimo che ingloba anche Tezenis, ha sospeso la responsabile del pestaggio. La vicenda, da quanto mostrato alle Iene, dipinge una titolare filo-fascista che non ha esitato a picchiare la dipendente rea di aver chiesto il suo compenso per le ore di straordinario lavorate. Percossa e livida, Sara si è recata al presidio sanitario che ha messo nero su bianco la presenza di fratture multiple dovute al pestaggio, mentre nelle stesse ore su Facebook la responsabile invitava tutti a tenere la bocca cucita per evitare lo stesso trattamento a chi avesse osato proferire parola. Una bruttissima vicenda che ha visto in Facebook un'arma efficace per fare gruppo attorno alla ragazza, isolata persino dalle colleghe per paura di essere riempite di botte.
Ecco un video amatoriale girato sabato scorso davanti al negozio Tezenis in occasione del flash mob organizzato dal gruppo Facebook pro-Sara e uploadato sul network YouTube.

venerdì 15 aprile 2011

Angry Birds gioco da tavolo

Angry Birds, il videogame-perditempo 2d preferito dagli utenti di iPhone/iP*d e Facebook, si appresta ad uscire fuori dagli schermi lcd per diventare un gioco da tavolo. La Mattel, assieme ovviamente alla Rovio, la società che ha creato il fortunato videogioco, ha presentato al CES di Las Vegas la versione boardgame di Angry Birds: Knock on Wood. Praticamente la riproposizione meccanica di quanto visto finora, con tanto di uccelli arrabbiati di materiale plastico, mattoncini di legno nel quale sistemare i maiali verdi e la classica fionda elastica con la quale lanciare bombe volanti contro le palizzate nemiche. Preparate una 20ina di euro perchè presumibilmente a maggio 2011 lo vedremo nei nostri negozi di giocattoli o venduto su eBay a prezzi stracciati! Ecco il video del gioco da tavolo Angry Birds tratto da YouTube:

lunedì 11 aprile 2011

Report su Facebook ed i social network

La privacy ai tempi di Facebook, vista con l'occhio analitico di Report: nella puntata di ieri sera 10 aprile 2011 è andato in onda un duro attacco al mondo di internet in Italia, con particolare riguardo a Facebook, Google, YouTube ed alla possibilità offerte dalle reti Torrent e P2P. La privacy è tutta dalla parte di chi gestisce i network, che fanno soldi con gli utenti (o con i click nel caso del gigante dei motori di ricerca). Le clausole ed i regolamenti non li legge proprio nessuno, col risultato che le terze parti possono fare un pò ciò che vogliono di questo oceano di dati personali di tutti coloro che effettuano il login a Facebook o ad uno dei mille servizi offerti da Google... Sulla rete i commenti parlano di una delle puntate di Report più superficiali che si siano mai costruite, mentre altri danno ragione effettivamente alla redazione della trasmissione di Rai 3 che mette in guardia gli utenti/utonti del web 2.0 dalle grandi società californiane, Facebook e Google per l'appunto. Per non parlare di YouTube e delle numerose segnalazioni di Mediaset o della stessa Rai, che porterebbero ad un vero e proprio controllo per ogni video del quale gli utenti effettuano l'upload, o ancora delle reti Peer 2 Peer, alle quali forse presto diremo addio per la richiesta di filtri specifici, una specie di Grande Fratello attivo 24 ore su 24, nonchè per nuove e più stringenti leggi in materia di diffusione di contenuti protetti da copyright, cosa che in Italia manca (ed in parte si sentenzia ancora tramite leggi promulgate nel 41 all'epoca di Mussolini!). Insomma, ieri sera nella puntata di Report intitolata "Il prodotto sei Tu" si è parlato di tutto e di più col risultato di una specie di terrorismo mediatico sull'uso proprio di Google e del login a Facebook senza pensare a tutto ciò che potrebbe venirne, furti di identità e ricatti inclusi. Un minestrone che ha suscitato un vespaio di polemiche ovunque, giornali inclusi. Voi che ne pensate?

venerdì 1 aprile 2011

Facebook chiede la carta di identità per la login

Richiesta dei documenti per effettuare la login a Facebook, pena la disconnessione dopo un breve periodo di tempo e la cancellazione dell'account: una decisione da parte dei gestori del network che lascia l'amaro in bocca a molti utenti che fanno della privacy online il loro credo. Se in queste ore vi giunge in casella email una richiesta da parte della stessa Facebook di inviare copia della carta di identità in corso di validità, non si tratta di una bufala: l'email certificata, proveniente proprio da Palo Alto, sembra l'ultima trovata per eliminare definitivamente il surplus di utenti con account di fantasia da Facebook negando loro la login a tempo indeterminato. Per le prime settimane si specifica che l'accesso avviene in modalità "di prova", ossia trascorsi circa 15 minuti saremo disconnessi senza la possibilità di rieffettuare l'accesso a Facebook nella giornata. Da fine mese invece, chi non avrà provveduto all'invio dei documenti richiesti, sarà bannato definitivamente dal network. Una decisione clamorosa e che sicuramente avrà strascichi polemici nella comunità, considerando che una buona parte dei 600 milioni di login a Facebook è effettuata con profili inventati per mantenere un certo livello di privacy. Ecco la mail incriminata che richiede i documenti di identità per effettuare il Facebook login :(