mercoledì 12 ottobre 2011

Manifesto "Ciao Steve" Sinistra e Libertà

Cosa ha a che fare la scomparsa di Steve Jobs col partito sinistra ecologia e libertà - con Vendola? Poco? Nulla? A quanto pare no, eppure ci hanno segnalato a Roma l'affissione di alcuni manifesti sia bianchi che neri col simbolo della Apple modificato e sotto la scritta "Ciao Steve". Un'idea di pessimo gusto che sfrutta la scomparsa del genio della Apple per fare della mera propaganda politica per una classe (oggigiorno va tanto di moda la parola casta) che molti vorrebbero vedere a lavorare nei campi: a differenza dello sfottò divertente di Silvio Berlusconi apparso su molte bacheche Facebook.com, questo è stato stampato ed affisso davvero. Pessima idea senza ombra di dubbio!

---

Aggiornamento delle ore 13.00: Nicki Vendola da Facebook (facebook.com/pages/Nichi-Vendola/38771508894) prende le distanze dalla sezione romana di sinistra ecologia e libertà (SEL) con queste parole:
Il genio di Steve Jobs ha cambiato in modo radicale, con le sue invenzioni, il rapporto tra tecnologia e vita quotidiana. Tuttavia fare del simbolo della sua azienda multinazionale - per noi che ci battiamo per il software libero - un'icona della sinistra, mi pare frutto di un abbaglio. Penso che il manifesto della federazione romana di SEL, al netto del cordoglio per la scomparsa di un protagonista del nostro tempo, sia davvero un incidente di percorso. Incidente tanto più increscioso in quanto proprio in questi giorni nella mia regione stiamo per approvare una legge che, favorendo lo sviluppo e l'utilizzo del software libero segna in modo netto la nostra scelta.


---

Aggiornamento del 13 ottobre 2011: i manifesti Ciao Steve Jobs sono ancora al loro posto! Non c'è polemica che tenga nè Nicki Vendola che si dissoci: sinistra ecologia e libertà ha ben applicato il motto "nel bene o nel male, purchè se ne parli". Così a Roma nessuno ha ancora provveduto alla rimozione dei manifesti col logo Apple :(

Nessun commento:

Posta un commento