lunedì 12 marzo 2012

Anonymous attacca Equitalia Tango Down

Dopo il clamoroso attacco al sito web del Vaticano, Anonymous manda giù Equitalia, da tempo al centro di numerose contestazioni da parte dei cittadini. Nella giornata di ieri gli hacktivisti di Anonymous hanno preso di mira, inondandolo di richieste, il sito web gruppoequitalia.it annunciando su Twitter il consueto "Tango Down". Le ragioni? Equitalia impiega troppo tempo per le notifiche, non è trasparente nel suo operato soprattutto verso personaggi di riguardo ed ha la facoltà di bloccare i beni dei presunti evasori in modo preventivo anche se le cartelle esattoriali fossero totalmente errate. Per leggere il comunicato ufficiale di Anonymous, digitate l'indirizzo anon-news.blogspot.com/2012/03/tango-down-equitalia.html, mentre se disponete di un account sul social network del cinguettio Twitter, potete effettuare la login e seguire come followers sia twitter.com/anonops_live che twitter.com/OfficialAnonOps. Su Facebook invece la pagina italiana degli Anonymous è facebook.com/operation.payback.ita.

Nessun commento:

Posta un commento