martedì 19 giugno 2012

Ufo nel Mar Baltico... tutta la verità!

Ufologi ed appassionati di misteri sono in fermento per il ritrovamento, nelle fredde acque del Mar Baltico, di quello che sembra a tutti gli effetti il rottame di una astronave aliena. Trovato grazie a tracce sonar da un team specializzato (Ocean Team-X) durante alcuni rilievi oceanografici, ha destato subito l'interesse dei media tradizionali e del web, con filmati pubblicati su YouTube e riproposti in men che non si dica sul social Facebook, da sempre cassa di risonanza per le notizie bomba o presunte tali (e soprattutto bufale varie). Dal Team-X affermano come sembrava trattarsi inizialmente di una strana formazione rocciosa ma, dopo alcune analisi, di una specie di fungo che si sollevava di 13 metri dal fondo del mare con lati arrotondati e bordi irregolari, con tanto di foro sferico che sembra condurre all'interno. Abbiamo la prova che una navetta Ufo si è schiantata sul fondo del Mar Baltico? Macchè, a guardare bene le tracce sembra proprio che si tratti di attività umana, e nello specifico di due dei tre "piedi" delle piattaforme petrolifere di tipo Jack-Up: una doccia fredda che coglierà di sorpresa quanti gridavano al complotto e che bevono qualunque notizia riguardante le astronavi aliene prima di aver minimamente verificato le fonti, che, tra l'altro, cercano finanziamenti per continuare le ricerche... Mahhhh!!!

giovedì 7 giugno 2012

FB al Nasdaq

Mai una offerta pubblica fu tanto funestata come quella del social network in blu: i problemi tecnici che hanno bloccato le contrattazioni del titolo FB in borsa costeranno al Nasdaq circa 40 milioni di dollari, pari a poco meno di 32 milioni di euro a fronte di una perdita dei broker prossima ai 100.000.000 $, in rimborsi ai quali vanno aggiunte le scuse dell'amministratore delegato Mr. Greifeld. Ma cosa era successo? In pratica il venerdì del debutto ufficiale di Facebook al Nasdaq c'è stato un ritardo di 30 minuti nel collocamento, con ordini mai effettuati o effettuati e non confermati: il problema è che questi ritardi avvennero quando il titolo FB iniziò a perdere pesantemente dai 42-43 dollari di picco massimo raggiunto. Oggi le azioni Facebook si attestano attorno ai 26 dollari ognuna per colpa della poca capacità dello stesso social network nel fare cassa (o di Mark Zuckerberg che non viene visto di buon occhio dagli investitori?).

martedì 5 giugno 2012

Hotstagram cosa è e come funziona?

Molto diverso dal classico social network stile Facebook, Hotstagram è una delle ultime trovate in fatto di reti sociali ad alto gradimento. In pratica chiede semplicemente agli utenti che visitano hotstagram.com (attualmente non funzionante per un problema di sovraccarico del database centrale) la valutazione di due foto prese da Instagram ed "accompagnate" dall'hashtag #hotstagram: con un semplice click è possibile votare immediatamente quale delle 2 ci piace maggiormente e continuare con le altre fotografie estratte. Il progetto è nato da alcuni giorni grazie ad un 27enne programmatore, tale "Capitano Kirk", che ha utilizzato Instagram e le sue API per resuscitare il vecchio sito web. Come detto, in questi minuti collegandosi al sito web si ottiene la consueta pagina di errore Http 404 error, probabilmente a causa dei troppi accessi anche dovuti alla pubblicità indiretta ricevuta, mentre poche ore fa era perfettamente funzionante: se siete curiosi non vi resta che riprovare per sapere chi è l'utente più sexy di Instagram ;)